Il tetto alle commissioni sulle carte lo paga il consumatore

carte

Come previsto anche da New Money, il tetto alla commissioni imposto dalla Ue sui pagamenti con carta sta cominciando anche in Italia a produrre una serie di aumenti che colpiscono esclusivamente in consumatore e non certi gli intermediari tra sistema bancario e utente finale. Come scrive CheBanca! Ai suoi clienti di Conto Tascabile: “Con il…

L’ultima videocassetta: la fine dell’analogico

vhs

Come racconta Repubblica, la “videocassetta oggi non è altro che un dinosauro dell’era analogica, ma negli anni 80 era il supporto principe per registrare video e vedersi i film in casa, comprati, noleggiati e persino copiati illegalmente. L’epoca gloriosa del VHS (video home system) è finita da un pezzo, ma si chiude definitivamente con l’annuncio…

Su il mobile banking, al palo le carte

sim

La Prealpina spiega come l’Italia sia ancora molto lontana dalle medie europee di utilizzo di carte di credito attraverso i dati di un’indagine condotta nei primi sei mesi del 2016 dal comparatore di prodotti finanziari Facile.it. Secondo l’indagine, la ricerca di conti correnti ha superato di tre volte quella relativa alle carte di credito. Un…

La musica digitale al 51%

dig

Come racconta anche Il Secolo XIX, per la prima volta nel mercato discografico italiano il digitale supera il fisico toccando il 51%. “Secondo i dati rilevati da Deloitte per Fimi, relativi al primo semestre del 2016, il digitale ha attuato il sorpasso grazie alla spinta dello streaming, che rappresentano il 40% del mercato totale e…

Pos obbligatoroi nei parcometri? Le multe fioccano anche se non ci sono

parc

Come ricorda Il Giornale, “Dal primo luglio la legge di stabilità prevede che tutti i parcometri debbano avere il Pos obbligatorio. Pochi comuni si sono adeguati. Ma le multe arrivano lo stesso. E si teme un fiume di ricorsi”. Al cittadino viene concessa “la possibilità di pagare la sosta anche con pagamenti elettronici, senza se…

Facebook: il futuro dei pagamenti è nella messaggistica

hy

L’Avvenire intervista il country manager italiano di Facebook Luca Colombo: “Trenta milioni di italiani possono accedere a Internet, ma nel nostro Paese siamo ormai più del doppio. Per avvicinare al digitale l’altra metà di cittadini sono sì necessari progetti del governo e infrastrutture, che aiutino il consumatore ad avere un accesso veloce e accessibile, ma…