Bloomberg riporta come la Banca Centrale cinese abbia iniziato i test per una propria moneta digitale criptata.

Banca Centrale cinese

Si dovrebbe trattare di una vera e propria moneta digitale, ideata dalla Banca Centrale cinese, che affiancherà Alipay e WeChat per effettuare acquisti di qualsiasi prodotto via smartphone. I commercianti avranno la possibilità di ricevere pagamenti digitali a commissioni azzerate, senza intermediari come altre banche o istituti di credito.

Tra le ragioni di una simile mossa della Banca Centrale cinese, c’è anche quella che vede il governo intenzionato a limitare l’uso e le possibilità del Bitcoin, la cui presenza in Cina è davvero massiccia. Una valuta digitale, supportata dallo stesso governo e dalla Banca Centrale cinese, avrebbe infatti una stabilità maggiore, simile a quella propria delle banconote fisiche.