Easymile è il sistema di minibus inaugurato nella capitale francese senza conducente

Easymile

La Travelution francese è il modo di chiamare l’interessante esperimento che, a Parigi, intende rivoluzionare il sistema dei trasporti con Easymile. Come spiega Il Corriere della Sera: “Sono stati inaugurati lunedì scorso a Parigi i primi minibus senza conducente che collegano due tra le stazioni più importanti della capitale transalpina, la Gare d’Austerlitz e la Gare de Lyon. Sulle navette 100% elettriche possono viaggiare fino a 6 passeggeri che percorrono alla velocità di 7 km/h il breve tragitto che separa le due stazione e che attraversa il ponte Charles-de-Gaulle sulla Senna”.

Il servizio Easymile è aperto tutti i giorni dalle 14 alle 20 fino al prossimo 7 aprile e si serve di “una combinazione di laser e telecamere che riescono a rilevare la presenza delle persone e degli oggetti intorno. Si tratta di un mezzo di trasporto che soddisfa l’emergenza ambientale, anche in risposta ad un bisogno reale: spesso si incontrano persone un po’ perse tra queste due belle stazioni. Le navette autonome li aiuteranno ad orientarsi in città”.

Elisabeth Borne, capo della rete di trasporto di Parigi, parla di Easymile come di “un mezzo rapido e innovativo ed è certa che in futuro autobus simili collegheranno il centro con le stazioni ferroviarie della periferia. Le navette non sostituiranno i bus, ma saranno un mezzo supplementare per rispondere ai bisogni della mobilità futura”. I prossimi saranno installati già entro l’anno e percorreranno il tragitto che separa il Castello di Vincennes al Parc Floral.