takeIn Italia ci sono circa 15 mila ristoranti che fanno takeaway, la maggior parte col sistema tradizionale del telefono e del pagamento In contanti. Come racconta Repubblica, Pony Zero è una startup di Torino che “utilizza le biciclette, salvaguardando anche l’aspetto ecologico e, con Just Eat, punta sull’online e sul mobile attraverso l’apposita app per iOS e Android”. Spiega la Country Manager di Just Eat: “Oltre un ordine su due viene effettuato attraverso le applicazioni presenti su tablet e smartphone e quasi due su tre avvengono in mobilità. Dopo aver fatto l’ordine sul sito un cliente su tre paga con strumenti elettronici (carta di credito e così via), ma abbiamo intenzione di introdurre anche quello tramite cellulare. Un’altra novità riguarda la funzione che permetterà di effettuare una sorta di tracking dell’ordine, verificando per esempio quanto tempo manca alla consegna”. Il volume d’affari del takeaway, secondo le stime di Just Eat, tocca in Italia “i 2 miliardi di euro, contro gli oltre 10 miliardi di euro dell’Inghilterra. Un mercato in crescita, molto vasto e frammentato – nel nostro paese spesso gli operatori sono piccoli, indipendenti e magari a conduzione familiare – ma dal potenziale in buona parte ancora inespresso”.